mercoledì 15 marzo 2017

Miglio bruno, integratore in gravidanza e allattamento

Di recente mi sono imbattuta più volte in questo alimento: il miglio.

In cucina l'ho usato per proporre alle bambine un cereale diverso dal solito; l'ho consigiato come rimedio erboristorico a diverse persone che mi hanno chiesto consiglio per rinforzare capelli e unghie e, in ultimo, un'amica mi ha regalato un sacchettone di miglio integrale portatole da una suora di ritorno da una missione in India.
A questo punto direi che è doveroso da parte mia scrivere un post su questo granellino minuscolo che porta con se innumerovoli proprietà; dopo diversi mesi di silenzio il miglio mi ha dato il "la" per riprendere questa passione accantonata da qualche tempo.
Nello specifico vorrei parlare del miglio bruno, la varietà selvatica di questa graminacea, ottimo come integratore per le donne in gravidanza, in allattamento e per bambini/ragazzini in fase di crescita.
Il miglio vanta infatti proprietà rimineralizzanti e rigeneranti.
E' un ottima alternativa naturale ai "classici" integratori di sintesi che vengono consigliati durante i nove mesi di dolce attesa, come ad esempio il ferro. E' di aiuto durante l'allattamento quando ci si sente stanche e con poca energia. Inoltre è un supporto naturale per bimbi che stanno sviluppando e strutturando il loro sistema scheletrico.
Questo perchè è altamente proteico ed è uno dei cereali più ricchi di oligoelementi e sali minerali, contiene  magnesio, calcio, fluoro, ferro, fosforo, zinco, ma soprattutto è ricchissimo di acido silicico.