venerdì 8 luglio 2016

Antizanzare fai da te

Con questo articolo sono sicura di fare felici non solo tante mamma che vogliono evitare i classici componenti dannosi di cui i prodotti antizanzare sono ricchi, ma tutte quelle persone che sono alle prime armi di cosmesi fai da te.
Io stessa mi sono cimentata per diversi anni, certo non avevo ancora le bimbe e quindi sicuramente avevo più tempo da dedicare a me stessa e alle mie passioni. Non ho smesso però di fare molta attenzione a ciò che metto sulla pelle delle mie piccole.
Spesso mi capita di parlare con persone che fanno molta attenzione all'alimentazione, ma non valutano minimamente tutto ciò che utilizzano per l'igiene.
Questo è un grosso errore perchè dobbiamo pensare che, seppur non ingeriti, i componenti dei cosmetici, attraversano la pelle ed entrano immediatamente nel circolo sanguigno arrivando a tutte le nostre cellule. Inoltre se parliamo di bambini, la cui pelle è molto più delicata di quella di  un adulto,  possiamo anche incorrere a manifestazioni cutanee di vario tipo se il prodotto risulta irritante o allergizzante
Oggi c'è molta informazione sugli ingredienti utilizzati nei cosmetici, per quanto riguarda gli antizanzare il principio attivo in assoluto più dannoso, e anche il più utilizzato, è il DEET. Lo si può trovare in etichetta con il nome di dietiltoulamide. Studi recenti hanno dimostrato che a lungo andare questa sostanza può avere effetti sul sistema nervoso.
Tornando al nostro rimedio fatto in casa  si tratta di una ricetta molto semplice e veloce, ottima per chi, come me, ha davvero poco tempo a disposizione.
Ecco la ricetta:
-70 ml di acqua distillata
-30ml di alcool alimentare o vodka
-27 gocce di olio essenziale di citronella
-20 gocce di olio essenziale di eucalipto
-13gocce di olio essenziale di menta o lavanda.
Inserire gli oli essenziali nell'alcool ed unire all'acqua distillata.
Agitare o mescolare il composto per amalgamare ed infine imbottigliare, possibilmente in un contenitore con un dosatore spray.
Con gli oli essenziale si può "giocare" un po, ad esempio anche il geranio è un olio essenziale con ottime proprietà repellenti.
Se avete paura che l'alcool possa irritare la pelle di vostro figlio, riducetene la dose, ma non eliminatelo del tutto perchè serve per estrarre i principi attivi dagli oli essenziali e per scomporre le molecole dell'olio, due cose che  non potrebbero avvenire solo con l'acqua.
Si è parlato principalmenrte di  un rimedio da applicare direttamente sulla pelle, ma sarebbe l'ideale evitare anche i classici zampironi che ci fanno inalare parecchio fumo di dubbia qualità. Per sostituirli anche questa volta possiamo utilizzare gli oli essenziali e un diffusore. In questo caso è difficile dare indicazioni sulla quantità di gocce da utilizzare in quanto dipende dalla capienza del diffusione e dall'ampiezza del luogo in cui lo si utilizza. Indicativamente, per una cena in giardino, io farei una diluizione di 20 gocce di citronella 10 di lavanda  e 10 di geranio in 100ml di acqua che verserei in più di un diffusore posto in prossimità della tavola imbandita.