giovedì 31 dicembre 2015

Latte per cuccioli d'uomo

Vorrei dedicare questo post alla mia amica Anna, ma in realtà potrei dedicarlo a mille altre mamme che come lei sostengono quelle che io chiamo "leggende metropolitane" sul latte vaccino.
Su questo alimento ci sono un'infinità di aspetti da considerare nel momento in cui si vuole fare una riflessioni approfondita. Informandosi o parlando tra amiche spesso ci si confronta con convinzioni legate a retaggi culturali e abitudini sbagliate, come ad esempio il rimedio latte e miele per il mal di gola, oppure l'idea che bere latte in menopausa possa aiutare a combattere l'osteoporosi.
Più avanti vedremo perchè queste affermazioni sono errate, ma vorrei iniziare con ordine partendo dal principio, cioè da quando avviene il primo consumo di latte: dalla nascita.
Il latte è l'alimento che una mamma produce per il  suo cucciolo. Ogni cucciolo ovviamente è diverso e non mi riferisco solo al fatto che ogni bambino è unico e diverso dall'altro, ma al fatto che ogni mammifero ha stili di vita e caratteristiche differenti, così l'uomo è diverso dal vitello, dal cucciolo di balena e via dicendo.
Questo la natura lo sa bene per questo motivo fa si che il latte prodotto dalle "mamme" di ogni specie abbia caratteristiche nutrizionali adeguate alle esigenze del proprio cucciolo.

martedì 29 dicembre 2015

Buon 2016

Sarà un anno di grandi progetti!


Le mie piccole crescono, hanno bisogno ancora della mia presenza, questa lo so! Ne avranno sempre, anche quando saranno donne. Ma i ritmi e le abitudini che iniziano a scandire la regolarità delle loro giornate mi permettono di dedicarmi al mio lavoro. Un lavoro in cui credo, è parte di me e della mia famiglia ...diciamo che anche lui è uno di famiglia...

Tanti progetti per questo 2016!!!

domenica 20 dicembre 2015

Materiali e tessuti naturali

Mi è stato chiesto da Bimbotta, con cui collaboro ormai da diversi anni, di preparare un incontro sulle proprietà benefiche di materiali e tessuti naturali; devo dire che è stato molto interessante in quanto, durante al preparazione della documentazione, ho avuto modo di approfondire argomenti che non tratto abitualmente.

Ho sempre fatto attenzione agli articoli che acquisto per le mie bimbe, dai biberon, ai giocattoli, ai vestiti, faccio in modo che la mia scelta vada su prodotti di qualità cercando sempre un buon compromesso con il prezzo. Cerco di evitare le produzioni industriali: in qualunque settore quando ci sono in gioco grandi interessi spesso vengono messi da parte valori quali l'etica, la responsabilità sociale d'impresa e la comunicazione trasparente. Cerco di indirizzare i miei acquisti in negozi di fiducia, oppure vado in cerca di un determinato marchio che ritengo serio. Ora più che mai mi rendo conto di quali possano essere le problematiche se queste attenzioni dovessero venire a mancare, cosa che può succedere per motivi di fretta, di stanchezza, ma anche per motivi economici. Quale mamma non ha mai provato a vivere queste situazioni e quindi a fare scelte un po forzate?!
Se desideriamo acquistare un gioco, ma anche un capo di abbigliamento dobbiamo fare attenzione principalmente a due cose: che non contenga ftalati e che il colore utilizzato non sia tossico. morbido e flessibile, viene utilizzato ad esempio per le mani e i piedi delle bambole, esattamente quelle parti che i nostri bimbi mettono in bocca, oppure per le stampe e le paillettes sulle magliette. I colori utilizzati invece spesso derivano da vernici tossiche e possono contenere piombo.

sabato 5 dicembre 2015

Una merenda natalizia

Sappiamo bene quanto sia difficile preparare  una colazione o una merenda sana e gustosa allo stesso tempo. Se dovessi dare un'idea su due piedi ad un adulto potrei consigliare un porridge d'avena con uvetta, frutta secca e malto d'orzo. Ma dubito che una bambina di tre o quattro anni possa farsi conquistare dal gusto di un porridge, quindi mi restano due cose da fare: passare ore al supermercato leggendo tutte le etichette delle confezioni di biscotti oppure fare dei biscottini con le mie mani.
Beh non so se voi, mamme che state leggendo questo post, avete provato a controllare gli ingredienti sulle confezioni di biscotti o di merendine, vi assicuro che è davvero difficile trovare un prodotto sano o quantomeno non dannoso alla salute dei nostri bimbi, tra quelli industriali.
L'elenco ingredienti è molto simile per tutte i tipi biscotti e merendine, indipendentemente dalla marca, dalla tipologia e dalla provenienza.