venerdì 6 novembre 2015

E' arrivato il raffreddore

Che bello l'autunno! E' la stagione dei colori che ti meravigliano, di quell'ultimo sole tiepido nelle ore centrali, delle castagne e delle prime zuppe che io adoro!
Ma è anche la stagione degli sbalzi di temperatura, dei primi freddi, del "buio presto", dei raffreddori, della tosse e del muco .....Yin e Yang dell'autunno?!? Certo può essere un interessante chiave di lettura, ma non è questo il mio intento. 
Vorrei semplicemente raccontarvi come ci prepariamo in famiglia ad affrontare questi comuni malanni di stagione grazie ai consigli di un'esperta naturopata... ??!!? ....la mamma :-)
Nel nostro angolino dei rimedi naturali non mancano mai la propoli, grande regalo delle amiche api; magari in spray per farlo diventare un simpatico gioco. Il tiglio, ottimo anche in caso di febbre, e la malva per sciogliere il muco, sono entrambi da preparare in tisana. In frigo un limone, se mescolato ad un cucchiaio di miele diventa un veloce sciroppo fai da te con proprietà disinfettanti, antibiotiche ed antinfiammatorie.
Certamente gli oli essenziali sono di grande aiuto, Eucalipto, Timo, Mirto, Cajeput, Abete con le loro proprietà balsamiche, espettoranti, mucolitiche, antisettiche, febbrifughe e non solo, sono spesso risolutivi in caso di raffreddori e tossi, ma di un olio essenziale in particolare vi vorrei parlare oggi: l'olio essenziale di Niaouli.
Sicuramente vanta tutte le proprietà sopra indicate infatti si utilizza proprio in caso di sinusite, tosse, raffreddori, insomma per le varie problematiche delle vie respiratorie, e in più ha la caratteristica di essere particolarmente adatto ai bambini.
A differenza dell'Eucalipto o del Timo l'olio essenziale di Niaouli e più delicato e privo di principi attivi irritanti.
Certo, di Eucalipto ne esistono tantissime varietà, ad esempio l'Eucalipto Smithii è una delle varietà meno irritanti ed è anche molto importante perchè ha proprietà immunostimolanti, ma per una mamma alle prime armi con i rimedi naturali è meglio andare sul sicuro con il Niaouli.
Possiamo utilizzare quest'ultimo diffuso nell'ambiente in cui i bimbi stanno durante il giorno: aiuta a purificare l'aria e far si che un semplice raffreddore non diventi un'epidemia, pensate che bella idea nei nidi!! Oppure posizionare il diffusore nella loro cameretta poco prima di andare a nanna rende l'aria più respirabile durante la notte. 
E' ottimo un massaggio sul petto o sotto la pianta dei piedini con un unguento composto da oleolito di tiglio (fatto da noi) e qualche goccia di olio essenziali di Niaouli, lo si può praticare sia al mattino, che alla sera.
Un altro fantastico utilizzo può essere nell'acqua del bagnetto, attenzione però perchè le molecole dell'olio essenziale non sono idrosolubili quindi anche in questo caso, come per il massaggio, ci vuole un vettore. Quale veicolo migliore del sale con le sue proprietà mucolitiche, antibatteriche, antinfiammatorie.
Olio essenziale di Niaouli: ecco quindi un rimedio molto versatile e di sicura efficacia.
Ora siamo pronti a goderci solo le cose belle di questa stagione fredda che è ormai alle porte.